La Ghertelina

 

la ghertelinaA chi, di primavera inoltrata, capitasse di percorrere la Val d’Assa, nel tratto in cui si allarga notevolmente tra le opposte dorsali del Rosspòan e delle Frattelle, non è improbabile sia dato coglierne d’istinto l’aspetto più appariscente e remoto. Forse lo stesso che dovette riflettere la prima impressione negli occhi e nell’anima di coloro che, nei tempi andati, vi presero possesso.

Read More: La Ghertelina

Le Anguane di S.Pietro Valdastico

streghe anguane quadratoA sentir parlare delle “Anguane”, vien fatto di chiedersi quale sia la versione che meriti il credito di una certa autenticità d’origine. Di interpretazioni ce n’è che basta per offrire il destro a uno studio di favolistica popolare, adatta alle esigenze di tutti.
Belle o brutte, bionde o corvine, filiformi o grassocce, benefiche o malefiche, canore o gracchiose…

Read More: Le Anguane di S.Pietro Valdastico

Il Giacominarloch

il giacominerlochCi fu un tempo che, a percorrere di notte la strada di Cesuna, capitava spesso di sentire, poco lontano dal Pérghele, una voce di ragazza che implorava aiuto.
Nessuno però si era mai fermato e i più, assaliti dallo spavento, mutavano il cammino in corsa o il trotto in galoppo che, nell’opinione di tutti, era il ripiego più conveniente per il bene dell’anima e del corpo.

Read More: Il Giacominarloch

La leggenda del Tanzerloch

Due pastorelli, fratello e sorella, custodivano il gregge sul pendio dove ora si trova il Tanzerloch, allora scosceso, ma transitabile. La mamma li aveva esortati a non oltrepassare una certa macchia di bosco da cui si sentivano, nelle notti di luna piena, provenire degli strani rumori e dei suoni paurosi, che sembravano ululati di lupi misti a cigolii di catene.

Read More: La leggenda del Tanzerloch